La Polonia e i Polacchi nella II guerra mondiale. Cronologia

1939

1.09 la Germania invade la Polonia dando inizio alla seconda guerra mondiale
17.09 l’Unione Sovietica invade la zona orientale della Polonia; il governo polacco si rifugia in Romania dove è internato
27.09 nasce il Servizio per la Vittoria della Polonia (SZP)
30.09 Władysław Raczkiewicz è nominato presidente della RP; il generale Władysław Sikorski è nominato primo ministro del governo polacco in esilio
8.10 l’anessione al Terzo Reich dei territori occidentali e settetrionali della Polonia
12.10 l’istituzione del Governatorato Generale
4.12 la cosiddetta Istruzione N° 1 relativa alla formazione nel Paese dell’Unione della Lotta Armata (ZWZ)

1940

9/10.02 la prima deportazione in massa della popolazione polacca nell’URSS (in aprile – la seconda; in giugno – la terza; nel giugno 1941 – la quarta)
27.04 Hitler dà l’ordine di creare a Oświęcim il campo di concentramento Auschwitz (i primi trasporti vi arrivano nel giugno dek 1940)
21.06 il governo polacco in esilio si trasferisce a Londra
07-10 la cosiddetta Battaglia d’Inghilterra – la partecipazione dei aviatori polacchi

1941

30.07 a Londra viene firmato l’accordo polacco-sovitico (noto come Patto Sikorski-Majski) e il 14.08.dello stesso anno; l’intesa militare sulla formazione dell’esercito polacco nell’URSS

1942

14.02 la trasformazione dello ZWZ in Armia Krajowa (Esercito Nazionale)
24.03 comincia l’evacuazione dell’Armata Polacca dall’URSS al Medio Oriente (l’azione compiuta alla fine dell’agosto 1942)
22.07 cominciano le deportazione di massa dal ghetto di Varsavia verso i campi di sterminio

1943

12.04 le autorità tedesche rivelano il rinvenimento a Katyn di fosse comuni con i resti di ufficiali polacchi uccisi dalla NKWD sovietica
19.04 scoppia l’insurrezione nel ghetto di Varsavia (la lotta perdura fino alla metà del maggio)
25.04 l’Unione Sovietica rompe le relazioni diplomatiche con il governo polacco in esilio
4.07 nella catastrofe aerea a Gibilterra muore il generale Władysław Sikorski; il generaleKazimierz Sosnkowski è nominato Comendante Capo; e Stanisław Mikołajczyk (SL) primo ministro
12–14.10 Battaglia di Lenino

1944

1.02 a Varsavia – il riuscito attentato organizzato dall’AK a Franz Kutschera; comandante delle SS e della polizia del distretto varsaviano
02-03 i primi combattimenti dell’AK in Volinia e in zona di Vilnius nell’ambito dell’Operazione „Tempesta” (Burza)
18.05 le truppe del 2° Corpo d’Armata conquistano le fortificazioni tedesche attorno all’abbazia di Montecassino
21.07 a Mosca; su iniziativa dei comunisti; nasce il Comitato Polacco di Liberazione Nazionale (PKWN); Il 22 luglio – la proclamazoone del „Manifesto PKWN”
1.08 scoppia l’Insurrezione di Varsavia (la lotta dura fino al 3 ottobre)
14.09 le forze armate sovietiche e polacche prendono i quartieri di Varsavia della sponda destra della Vistola

1945

17.01 l’Armata Rossa insieme all’Esercito Polacco (AL) entrano nei quartieri di Varsavia della sponda sinistra della Vistola
19.01 il generale Leopold Okulicki ordina lo scioglimento dell’AK
28.03 la NKWD arresta gli esponenti della Polonia Clandestina
17–21.06 Mosca – i colloqui sulla istituzione del Governo Provviorio di Unità Nazionale
18–21.06 Mosca – il processo degli esponenti dello Stato Clandestino (noto come Processo dei sedici)
28.06 la costituzione del Governo Provvisorio di Unità Nazionale (TRJN)
5.07 gli Stati Uniti e la Gran Bretagna disconoscono il governo polacco in esilio a Londra e riconoscono quello Provvisorio (TRJN)